Finocchi al burro di mandarini, il contorno per il pranzo di Natale

Sarà che a Natale, o a Capodanno, ci concentriamo soprattutto sui piatti principali come tortelli, sformati o capponi, ma finisce sempre che ci dimentichiamo un po' dei contorni o ci rifugiamo nella più classica insalata di rinforzo. Io adoro le verdure e quindi cerco sempre di dar loro rilievo, anche se non sono le protagoniste. Questa è l'idea che porterò in tavola io durante le feste, per la cena della Vigilia, i finocchi al mandarino, facili da preparare e con il sapore di agrume, che fa subito feste di Natale ; )


Finocchi con burro al mandarino
Ingredienti (per 6 persone):
3 finocchi
6 mandarini o clementine bio, non trattati
60 g di burro
prezzemolo

Lavate con uno spazzolino gli agrumi e asciugateli bene. Grattugiate la scorza di 3 frutti e tagliate a julienne la scorza di altri 3 eliminando la parte bianca che è amarognola. Spremete il succo di tutti i frutti e lavorate con una forchetta la scorza grattugiata con metà del burro, sale e pepe. Lavate e tagliate i finocchi a spicchi, scaldate il burri rimanente in una padella e rosolateli finché assumono un bel colore, poi aggiungete un po' di brodo vegetale e fateli cuocere per una decina di minuti, finché sono cotti e ancora sodi. Eliminate i finocchi dalla padella e versate il succo dei mandarini con la julienne di scorza e riducetelo della metà (ci vorranno circa 3 minuti). Quando il sughetto si è ristretto, rimettete i finocchi in pentola, aggiungete il burro aromatizzato a fiocchetti e fate cuocere ancora qualche minuto. Servite subito con una spolverata di prezzemolo.
[La ricetta è presa e modificata dalla rivista Sale & Pepe di dicembre]

1 commento:

Barbara Lechiancole ha detto...

bello il piatto, anche quello che c'è dentro, ma l'occhio da foodblogger guarda sempre i dettagli...:)