Pasta al forno con melanzane fritte per #nonnachef e Bosch Italia


Da un po' di tempo ho la fortuna di essere invitata a cucinare per grandi aziende, e questo è stato il caso di Bosch, che mi ha permesso di passare un bel pomeriggio insieme ad alcune amiche foodbloggers alle prese con i loro elettrodomestici di ultima generazione. 
In questo caso si trattava di coinvolgere anche le nostre nonne e realizzare un piatto a 4 mani. Le mie sarebbero state molto orgogliose di venire con me, una perché era una fan sfegatata di Wilma De Angelis - e tutti i giorni, puntuale, si scriveva ogni sua ricetta (anche quelle che di sicuro non avrebbe mai realizzato) - e l'altra perché era la miglior cuoca che io abbia conosciuto e molto di ciò che faccio (bene) sono certa di averlo ereditato da lei. Purtroppo nessuna delle due c'è più e quindi mi sono fatta adottare dalle nonne presenti, ed è anche nato un grande amore con Filomena, Nostra Signora Regina delle fritture, che assaggiando una mia melanzana ha detto: "Sembra fatta da me" e quale complimento migliore mi poteva fare?? Sì perché come ricetta della tradizione di casa mia ho voluto fare la pasta al forno, ma dato che anche la parmigiana era tra le mie preferite, ho mixato le due e così ho fatto una pasta al forno con melanzane fritte (prova costume non ti temo). 
Ci siamo divertite, abbiamo potuto testare elettrodomestici meravigliosi, della nuovissima Serie 8.
La piastra a induzione, con cui ho fritto alla perfezione perché mantiene costante la temperatura, ha un'area di cottura flessibile da divisibile in 2 zone singole, che riconosce pentole di tutti i formati (così non hai problemi di far corrispondere tegami extra large o piccolissimi ai fuochi), ha la sicurezza bambini, funzione Power per far bollire l'acqua in pochissimo tempo e un timer di fine cottura (adatto a chi come me ha bruciato tre moka in un anno : (
E abbiamo usato anche il forno, progettato per suggerirti modi e tempi di cottura in base alla ricetta (PerfectBake: un sensore misura il grado di umidità per regolare il processo di cottura automaticamente, PerfectRoast: una termosonda calcola la temperatura interna della pietanza tramite la misurazione di diversi punti - addio torte cotte fuori e crude all'interno-), ha la funzione di cottura al vapore, ottima per il pane, e memorizza le tue ricette (tornata a casa avrei voluto dar fuoco al mio triste e vecchio forno : )

Potete vedere il video che vi racconta la mia ricetta, e il video riassuntivo della giornata.

E se non lo avete ancora fatto, visitate la pagina di Bosch Italia per scoprire tutte le novità sul mercato (e fino al 20 giugno ad ogni acquisto di un forno Serie 8 Bosch riceverete in regalo un ricettario di Accademia Barilla e potrete vincere un weekend gastronomico a Parma). 




Pasta La Molisana con fragole e asparagi su crema di burrata


Per il contest #molisecalling la sfida tra noi blogger si compone di due compiti: scrivere un post che racconti il Molise e una ricetta da noi ideata. Ma non una ricetta tipica della terra, tradizionale, quanto un piatto che per noi riassuma l’esperienza che abbiamo vissuto là durante il nostro viaggio insieme. 
Il racconto lo trovate sul blog La Molisana, ed è una vera e propria favola (leggetelo, e ditemi se ho reso l'idea ; ) 
Io ho un ricordo piacevolissimo di quei giorni: partivo con alcune persone che già erano amiche, e con quelle che ho conosciuto sul posto mi sono trovata benissimo, a cominciare dal treno, dove una timida – e sconosciuta - Simona sentendoci parlare del Molise ci chiese: ‘ma anche voi andate là? Siete blogger?’. In Molise abbiamo anche capito quanto sia forte per gli abitanti il legame con la terra e la tradizione, specie in cucina, ma la loro tenacia e la forza di volontà dei suoi abitanti sono anche aperti all’innovazione, come è successo per la rinascita del pastificio La Molisana e quindi uno sguardo è sempre aperto al nuovo. Da questi miei pensieri è nata la mia ricetta: fragole e asparagi insieme per un accoppiamento insolito, nuovo. La crema di burrata è la tradizione, il legame con la terra (raramente ho assaggiato formaggi più buoni di quelli dei caseifici molisani). I succhietti sono uno dei miei formati preferiti, li amo perchè sono ruvidi e rigati e quindi il sugo aderisce bene ed anche bucati, quindi penetra anche all’interno, e poi ricordano dei riccioli, quindi sono un po’ pazzi, come lo siamo state noi durante il nostro soggiorno, tipo quando abbiamo viaggiato sul tetto di una jeep tra i tratturi con 50 cm di fango (adrenalina pura). Poi adoro gli asparagi, come ho adorato la compagnia di chi ho incontrato in Molise, e le fragole le trovo molto femminili, e le mie compagne di sfida sono tutte donne. Ho studiato anche la mise en place, senza creare niente di artificioso o ‘importante’, ma piuttosto una cosa fresca, semplice e genuina, come lo sono stati coloro che in Molise ci hanno aperto le porte delle loro aziende: il rosso è complementare del verde, ed entrambi si fanno accogliere da un abbraccio bianco, un’armonia di colori tale e quale a quella dei meravigliosi panorami di queste terre che mi porterò per sempre nel cuore.


SUCCHIETTI LA MOLISANA SU CREMA DI BURRATA CON FRAGOLE E ASPARAGI
(dose per 2 persone)
200 g di Succhietti La Molisana
2 burrate
200 g di fragole
200 g di asparagi
1 cipollotto fresco
Olio extra vergine di oliva
Sale
Pepe
Con un minipimer frullare la burrata con un goccio di olio (e qualche cucchiaio di latte se necessario) fino ad ottenere una crema densa ed omogenea. Pulire a fondo gli asparagi eliminando la parte coriacea e cuocerli a vapore per circa 10 minuti -dipende dalla grandezza- devono rimanere al dente, croccanti. Mettere a cuocere la pasta. Fare un soffritto leggero con olio e il cipollotto, e appena pronto unire gli asparagi tagliati a piccole rondelle, salare, e farli cuocere per pochi minuti e poi le fragole tagliate a pezzetti, che è sufficiente far cuocere per 1 minuto. Per preparare il piatto: mescolare la pasta con qualche cucchiaio di crema di burrata, poi con fragole e asparagi cotti con il cipollotto. Coprire il fondo del piatto con la crema di burrata e mettere la pasta al centro decorando con punte di asparagi e un po’ di pepe.

Lo spot televisivo del Molise usa queste parole:
 “In Molise siamo tenaci, semplici, un po’ ruvidi, ma pronti a buttarci a capofitto in tutto quello che facciamo. Con le radici nella tradizione, lo sguardo sempre pronto a cogliere forme nuove, e la passione per le cose fatte bene. In Molise siamo così, anche a tavola".

Ditemi voi se il mio piatto li rappresenta ; )


Per il contest #molisecalling passo il testimone alla mia adorata Valentina del blog EnogastronoVie, che il 4 giugno pubblicherà la sua ricetta molisana.

Molise chiama, e noi blogger rispondiamo


Ho fatto un viaggio bellissimo insieme ad altre blogger, ed ora è giunto il momento di raccontarvelo. Lo faremo insieme attraverso le nostre fotografie, i nostri racconti, itinerari e ricette per raccontarvi il Molise, terra splendida e ricca che il pastificio La Molisana ci ha permesso di conoscere. 
Sarà una vera e propria staffetta che partirà il 26 Maggio fino al 30 Giugno e vedrà protagonisti ogni martedì e giovedì un blog diverso, con il suo racconto e il suo piatto, ideato per l'occasione. Sarà anche una sfida tra di noi, a chi avrà saputo raccontare meglio 'il senso dell'eccellenza' molisano.
Insieme a me, su questo blog, vi faranno da ciceroni le mie amiche blogger -in ordine alfabetico:

Valentina www.enogastronovie.it 
Tiziana www.nonnapaperina.it.   
Maria Teresa  www.scattigolosi.com 
Simona Cherubini www.simonaskitchen.com  

Potrete seguirci anche sugli altri miei canali social, Instagram e Twitter - dove sono starsspoon - con gli hastagh #pastalamolisana e #molisecalling.



Pancake alla birra con spinaci e scamorza


Questa ricetta vuole essere come le mie vacanze di Pasqua, semplici e rilassate. Siamo io e i miei tre uomini, al lago, tranquilli, con un barbecue, quattro biciclette, e tanta voglia di stare insieme. Lo stesso auguro anche a voi: poche corse, zero affanni, tempo per voi e le cose semplici, quelle che ci piacciono e ci fanno stare bene. Spero nel sole e nel caldo, altrimenti ci rintaneremo sul divano o sotto il piumone, con un libro, che è altrettanto bello. Niente colomba e niente pastiera (mia nonna potrebbe uccidermi!). Piatti semplici, da fare in poco tempo, nessun agnello sprecato. Keep calm and relax. Auguri a tutti  

Pancakes spinaci e scamorza
1 scamorza fresca
400 g spinaci freschi
3,5 dl birra bionda
250 g farina 0
2 uova grandi
4 cucchiaini bicarbonato di sodio

In una ciotola mescolate con una frusta la birra con uova e miele. Poi aggiungete piano la farina setacciata fino ad avere un composto liscio ed omogeneo. Per ultimi aggiungete gli spinaci cotti a vapore e tagliati finemente. Se la pastella fosse troppo densa aggiungete un pochino di latte. Prendete una pentola per crepes e versate un mestolo di pastella dandole una forma circolare. Fate cuocere circa 3 minuti senza mai toccare il pancake e giratelo solo una volta che tutta la superficie si sarà coperta di piccole bolle. A questo punto giratelo con una spatola dall'altro lato e fate cuocere altri 2 minuti. Nel frattempo tagliate la scamorza a fette molto sottili e sistematele tra un pancake e l'altro formando una torretta di 4 o 5. La scamorza con il calore si scioglierà lentamente. 
Diventa mio follower su Twitter, FacebookPinterest e Instagram per vedere le mie foto e leggere gli aggiornamenti del blog! 


Honeycomb di Donna Hay

scroll to English text

Gli esperimenti mi sono sempre piaciuti. Ancora mi riserbo di provare la reazione delle Menthos in una bottiglia di coca-cola, ma la preparazione di questa ricetta non si discosta molto. L'uso del bicarbonato di sodio infatti fa sì che ad un certo punto si formi una bellissima schiuma, ma non una schiumetta di poco conto, una bella schiuma da Maga Magò che traffica con i suoi intrugli magici nel pentolone appeso sul fuoco. Provate a fare l'honeycomb, chiamato anche hokey pokey (in italiano significa favo, e si chiama così proprio perché la sua alveolatura interna lo ricorda) e vedrete quanto vi divertirete. Poi mangiatelo anche, che non è un veleno né una pozione e non vi tramuterà in rospi (e ahimè, nemmeno in bellissime prinipesse). Io lo trovo perfetto per accompagnare il caffè e le reginette della golosità, Donna Hay e Nigella Lawson, lo consigliano spezzettato sul gelato alla vaniglia. Voi come lo preferite?


HONEYCOMB

Ingredienti:

220 g zucchero di canna

80 ml miele ( o sciroppo d'acero o golden syrup, se lo avete)

60 g burro

2 cucchiaini di bicarbonato

In una pentola grande mescolate a fuoco bassissimo burro, zucchero e miele finché lo zucchero è completamente sciolto. Poi fate bollire per 2 minuti finché lo sciroppo assumerà un colore ambrato e vedrete grandi bolle in superficie. Per le più esperte consiglio di usare un termometro da cucina e verificare che la temperatura raggiunga i 145°. A questo punto togliete dal fuoco e aggiungete il bicarbonato: si formerà una schiuma (tranquilli, è normale) e aumenterà il volume del composto. Versate tutto in uno stampo rettangolare o quadrato da circa 20 cm a cui avrete unto fondo e pareti con olio (il composto deve essere alto circa mezzo centimetro). Lasciate che si raffreddi, poi rompetelo con un coltello a pezzetti irregolari e conservateli in un contenitore ermetico. 

Diventa mio follower su Twitter, FacebookPinterest e Instagram per vedere le mie foto e leggere gli aggiornamenti del blog!

_____________________________________English version__________________________________


HONEYCOMB
Ingredients:
1 cup sugar
40 ml maple syrup
50 ml honey
60 g butter
1/2 tbs baking soda
Stir into a pot (over medium heat) sugar, butter, syrup and honey. Then simmer for 5 minutes or use a sugar thermometer and take off the heat when the mixture reaches 150° C. Add bicarb of soda (the mixture will froth and bubble) and stir. Put into a cake pan (lined and greased) and let there till cooled and hard. Once set you can break it up into pieces, and you can eat them by hemselves - they are perfect with coffee, or with vanilla ice cream.
Be my follower on Twitter, Facebook, Instagram and Pinterest and  to see all my pictures and news!